Anello Acqua Solforosa e San Michele

Anello dell’Acqua Solforosa e San Michele

Un percorso di circa 3,5km, tra andata e ritorno, e un dislivello di 160 m, facile e adatto a tutti, vicino al paese di Montecreto ma con tanto fascino su sterrato e asfalto. 


Partiamo imboccando il sentiero all’ingresso del paese e dopo circa 700m avremo raggiunto la prima tappa: l’acqua solforosa.  Sono denominate sulfuree le acque che possiedono una quantità pari o superiore ad 1 mg di H2S (acido solfidrico) per litro. 

Le acque solfuree andrebbero preferibilmente utilizzate sul posto con apparecchi direttamente alimentati dalla sorgente.
I processi di imbottigliamento, stoccaggio, conservazione, apertura dei contenitori e immissione nelle apparecchiature per l’utilizzo comportano necessariamente una perdita di gas che sarà tanto minore quanto più saranno perfezionate le tecniche utilizzate.

Le acque solfuree possono contenere, oltre ai composti dello zolfo bivalente, anche altri elementi in quantità apprezzabile e tra questi i solfati, l’anidride carbonica, cloruri e sodio, ioduri e bromuri, bicarbonati, calcio, etc.

Proseguiamo lungo la strada sterrata che si congiunge alla strada asfaltata di Via Ronco, procediamo lungo di essa e raggiungiamo il promontorio di San Michele. Saliamo lungo il sentiero ed eccoci arrivati all’oratorio di San Michele, immersi nel verde, nella vegetazione e accompagnati dalle molteplici farfalle. Tutto con una bellissima vista sul paese di Montecreto.

Dopo esserci goduti la vista e un po’ di riposo non ci resta che rientrare in paese percorrendo il medesimo percorso a ritroso.