Categoria: Natura e ambiente | Territorio: Tutti | Trovati 75 risultati. Reset

Risultati in Natura e ambiente

Il Parco dei Castagni di Montecreto

Il Parco dei Castagni è il capostipite e il fiore all’occhiello dell’offerta ambientale di Montecreto

Boschi di Faeto

Pregevoli e meta di gite turistiche sono i boschi di Faeto, caratterizzati da faggi, castagni e dai cerri maestosi di Casa Manfredini.

Le miniere di Montecreto

Il complesso Archeominerario di Lastranera a Montecreto risale al periodo romano. Dopo secoli di oblio, le gallerie vengono riutilizzate tra le due guerre mondiali diventando un importante complesso minerario in cui lavorarono una quarantina di minatori, tecnici, chimici e fabbri. Oggi le Gallerie sono state ripulite e possono essere visitate.

Il ponte di Picchiotto

Situato sulla antica via di comunicazione tra Montecreto -. Magrignana e Riolunato, è un raro ponte a Schiena d’asino risalente al XIV secolo e scavalva il Rio Becco nei pressi della confluenza con il fiume Scoltenna. Il ponte presenta un’arcata in pietra con un’insolita foggia ad arco acuto, unico esempio tra i ponti del frignano.

Giardino botanico Esperia – Passo del Lupo

In località Passo del Lupo, vicino al lago della Ninfa, a 1500 metri di altitudine, si trova il Giardino Botanico Esperia, unico in tutto l’Appennino Modenese. Un Giardino Botanico secondo la BGCI (Botanic Gardens Conservation International) è un’istituzione aperta la pubblico che mantiene una collezione ben documentata di piante vive per promuovere: la ricerca scientifica … Continued

Aree Pic Nic Lago della Ninfa

Aree dedicate ai pic nic nel contesto naturalistico delle zone limitrofe al centro del paese

Area Pic Nic – Parco dei Roncacci

Aree dedicate ai pic nic nel contesto naturalistico delle zone limitrofe al centro del paese

Area Pic Nic – Parco della Covetta

Aree dedicate ai pic nic nel contesto naturalistico delle zone limitrofe al centro del paese

Museo della Rosa antica

  Il Museo Giardino della Rosa Antica sorge a Montagnana di Serramazzoni (420 m. slm,25 Km. da Modena), su una superficie di 43 ettari, di cui tre dedicati esclusivamente ad oltre 800 varietà di rose. La visita del Museo Giardino della Rosa Antica si snoda all’interno ed all’esterno del Parco Giardino. Differenti sono gli ambienti … Continued

Punti d’ interesse all’ interno la Riserva di Sassoguidano

Punti interessanti all'interno della Riserva sono:– Fondovalle del Lerna si sale in maniera repentina fino ai 722 m del Cinghio di Malvarone, i cui fronti rocciosi, macchiati di rada vegetazione, superano il centinaio di metri. Le ripide e inaccessibili pareti hanno i colori delle calcareniti mioceniche: nocciola-giallo chiaro nelle porzioni meno alterate, grigio scuro in … Continued

Cascate del Bucamante

Comune di Serramazzoni, località Granarolo.
Come raggiungere le cascate del Bucamante (loc. Granarolo): per arrivare alle cascate è consigliabile percorrere la SS 12 Nuova Estense l' importante arteria stradale che prosegue fino al passo dell' Abetone e che mette in comunicazione l'Alto Appennino Modenese con la Toscana.
Da Modena. Percorrere la SS.12 Nuova Estense in direzione Serramazzoni – Pavullo nel Frignano. Dopo Torre Maina si oltrepassi la Ceramica Serra (che rimane sulla destra) e si prosegue ancora per circa 4-5 Km, con la strada che comincia a salire, fino al bivio per Pazzano (che rimane sulla destra della carreggiata) dove sono visibili le indicazioni per Le Cascate. Imboccata la strada per Pazzano si raggiunge il borgo di Granarolo. Il ritrovo per le visite guidate è presso il parcheggio del vecchio cimitero.
Da Serramazzoni o da Pavullo nel Frignano. Si percorre la SS 12 Nuova Estense in direzione Modena. Superato di soli 100 metri (circa) il bivio per Riccò, svoltare a sinistra verso Pazzano. La strada è stretta e poco visibile ma sull’incrocio sono presenti le indicazioni le cascate. Lungo la strada si raggiunge il borgo di Granarolo. Il ritrovo per le visite guidate è presso il parcheggio del vecchio cimitero.

Risveglio primaverile al Lago Santo

Una meraviglia per gli occhi il Lago Santo, nel Comune di Pievepelago.